Alla Cittadella regionale un corso sulla sostenibilità ambientale

Prenderà il via il prossimo giovedì 23 febbraio, nella sala “blu” della Cittadella regionale, il primo Corso organizzato dalla Regione sul protocollo di sostenibilità ambientale per gli edifici residenziali e scolastici “ITACA Calabria”. Il Corso – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – organizzato dalla Regione con iiSBE Italia, l’Università della Calabria (CS) e l’Università Mediterranea (RC) è rivolto ai professionisti del settore delle costruzioni: geometri, architetti ed ingegneri. Il Corso si pone l’obiettivo di approfondire gli aspetti tecnici legati all’impiego del Protocollo “ITACA Calabria 2016”, riferito agli Edifici Residenziali e agli Edifici Scolastici, nel processo di progettazione e realizzazione degli interventi edilizi. Oltre alla metodologia alla base dello strumento di valutazione, saranno illustrate le procedure di verifica richieste dagli standard tecnici, in tutti gli elementi costitutivi: esigenza, criterio, indicatore, unità di misura, peso, scala di prestazione, metodo di verifica, dati di input e documentazione richiesta, riferimenti normativi, legislativi e bibliografici. Ai partecipanti saranno forniti i materiali didattici predisposti dai docenti. Le lezioni saranno svolte da esperti di iiSBE Italia, dell’Università della Calabria e dell’Università Mediterranea. Al completamento del percorso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione. Coloro che avranno superato l’esame finale saranno inseriti nell’elenco nazionale “Professionisti Esperti Protocollo ITACA” oltre che nell’Elenco regionale che la Regione istituirà in attuazione del disciplinare attuativo della legge regionale n.41/2011 approvato dalla Giunta regionale con la delibera n. 521 del 16.12.2016. Il Corso sarà svolto in tutte le giornate di giovedì e venerdì dal 23 febbraio fino al 16 marzo. L’esame finale si svolgerà il 23 marzo. Il Corso viene incontro ad una forte richiesta dei tecnici del settore dovuta anche alla obbligatorietà del certificato di sostenibilità ambientale degli edifici prevista nel bando per l’adeguamento sismico degli edifici scolastici e dalla premialità, previste nella recente proroga del “piano casa” (l.r. n. 46/2016) che prevede incentivi volumetrici per gli interventi di ampliamento o di demolizione e ricostruzione realizzati in conformità ai criteri di sostenibilità ambientale definiti nel protocollo ITACA Calabria. Nel dare notizia del Corso, l’Assessore alle Infrastrutture prof. Roberto Musmanno sottolinea come con questa iniziativa si dia avvio formale alla diffusione, su larga scala, presso gli operatori del settore dei criteri con cui la Giunta regionale ha inteso dare attuazione alla legge regionale sull’abitare sostenibile (l.r.n. 41/2011). “Si tratta – ha detto Musmanno – di una legge molto innovativa approvata nella scorsa legislatura regionale ma, di fatto, mai attuata in quanto mancante dei necessari provvedimenti attuativi (regolamento e disciplinare) che, questa Giunta, guidata dal Presidente Oliverio, dopo un lungo processo di elaborazione dei criteri (che ha visto la collaborazione delle Università di Reggio – Facoltà di Architettura e Cosenza – Facoltà di Ingegneria) e di concertazione con gli “stakeholder” interessati, ha approvato lo scorso mese di dicembre. Si tratta di una svolta significativa nel settore edilizio che punta ad incentivare sia nel settore pubblico che in quello privato un’ edilizia di qualità, allineando la Regione Calabria con le altre realtà regionali più avanzate in questo settore”. 

M’illumino di meno: aderisce il Comune di Girifalco

E’ la condivisione il tema dell’edizione 2017 di M’illumino di meno: la Giornata del Risparmio Energetico prevista per venerdì 24 febbraio promossa da Caterpillar, nota trasmissione di Radio2. L’iniziativa, a cui anche quest’anno il Comune di Girifalco ha aderito attraverso l’impegno del presidente del Consiglio, Elisabetta Ferraina, si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, dell’alto patrocinio del Parlamento europeo, del patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, dell’adesione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.“Quest’anno il tema della campagna di sensibilizzazione – ha detto il presidente Ferraina – è la condivisione. Un principio che trova negli studenti – protagonisti dell’iniziativa – la sua massima espressione. L’idea è, infatti, quella di condividere fatti e idee. Al fine di tutelare e valorizzare il nostro ambiente. In tal senso fondamentale sarà il contributo di tutti. Da più piccoli impegnati, già in questi giorni, a disegnare il loro Super Eroe ai più grandi che, venerdì, “condivideranno” lo spazio e l’efficientamento energetico approfondendo il sistema installato nella struttura di via de Amicis”. Quest’anno la condivisione ha un valore in più e lo dimostra la partecipazione alla campagna di sensibilizzazione degli ospiti dello Sprar protagonisti anche essi delle iniziative messe in campo dall’Amministrazione Comunale.

La giornata si svilupperà in diversi momenti: “I supereroi del risparmio energetico: #condividiamo la raccolta differenziata” alla scuola elementare alla presenza degli operatori della ECO Servizi che, per l’occasione, distribuiranno dei gadget a tutti i bambini; alle ore 10.30 #condividiamo lo spazio e l’efficientamento energetico con i ragazzi della scuola media dell’Istituto Comprensivo di Girifalco con la partecipazione dell’architetto Domenico Conaci e l’ingegnere Leonardo Antonio Riccio; alle ore 12 #condividiamo lo spot pubblicitario “Io m’illumino di meno” a cura degli studenti dell’Istituto Ettore Majorana; alle ore 19 cena a lume di candela presso il centro d’accoglienza Sprar L’Approdo.

Dalle ore 18.30 è, invece, previsto lo spegnimento di Borg@rte. L’invito rivolto a tutti, non solo nella giornata del risparmio energetico ma quotidianamente, è di provare ad osservare il decalogo di M’illumino di Meno:

1. spegnere le luci quando non servono.

2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.

3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.

4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.

5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.

6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.

7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.

8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.

9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.

10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.

Comunali’17: M5S presenta le primarie per Catanzaro

Si terrà mercoledì 22 febbraio a Catanzaro, alle ore 11 nella Sala Concerti del municipio, la conferenza stampa di presentazione delle primarie per la scelta del candidato sindaco della lista che chiederà la certificazione al Movimento Cinque Stelle. Di proposito gli attivisti hanno chiamato la conferenza, cui parteciperanno i cinque aspiranti Sindaco, «Era ora, Catanzaro sceglie».

Per la prima volta, infatti, tutti gli aventi diritto al voto potranno partecipare a elezioni primarie con cui sarà legittimato il candidato sindaco di una forza politica. «Le nostre primarie – spiega in una nota il Meetup di Catanzaro – sono rivolte all’intera comunità, non hanno condizionamenti, eredità di voti e pratiche familistiche. I relativi candidati sono 5, con una storia, un percorso di impegno e un’autonomia reale». «Da tempo – continuano gli attivisti – siamo usciti dalla rete per alimentarci della ricchezza della piazza, per costruire una proposta di governo locale partendo dalla partecipazione democratica. Negli ultimi mesi abbiamo aggregato tante espressioni della società civile, con confronti su argomenti cruciali e una sintesi concreta». «L’era degli Abramo e Tallini è finita, come sanno bene anche loro. Mentre nel Pd – conclude la nota del Meetup – si scindono per poltrone e garanzie di potere, noi ci presentiamo agli elettori con un metodo nuovo, col più ampio coinvolgimento dei cittadini e con l’obiettivo di liberare la città dai vecchi padroni, dalle diseguaglianze e dall’obbligo di emigrare».