Coronavirus, la Camera di Commercio vaglia le iniziative a sostegno dell’economia locale

Le azioni poste in essere dal Governo nazionale per rallentare quanto più possibile la diffusione del coronavirus Covid-19, sebbene necessarie, è innegabile che stiano avendo un impatto negativo su tutto il tessuto economico nazionale. Ancor di più il loro effetto si ripercuote su economie meno robuste come quella della provincia di Catanzaro. 

Per mettere in atto delle misure straordinarie a sostegno di commercianti, imprenditori e categorie professionali, il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro Daniele Rossi ha convocato – in videoconferenza, come da disposizioni governative – un incontro tra la Giunta, il Consiglio camerale e i rappresentanti delle associazioni di categoria per il prossimo 9 marzo. 

 

«Si rende indispensabile – si legge nella lettera di convocazionefirmata da Rossi  una collegiale e puntuale riflessione sull’attuale situazione che deve necessariamente poggiare le sue basi sui dati e sulle constatazioni che al momento solo le associazioni di categoria sono in grado di fornire, ancor prima dei dati ufficiali che saranno resi disponibili da Istat e Unioncamere».

La riunione avrà ad oggetto quindi la possibilità di intraprendere azioni di contrasto alla crisi economica congiunturale tramite, ad esempio, l’attivazione di specifici voucher, l’utilizzo dei fondi rotativi già inclusi nell’accordo con i Cofidi o misure dedicate a ridurre l’impatto finanziario dei costi fissi d’impresa: «Prima di definire le misure – ha spiegato Rossi – questo Ente intende conoscere nello specifico quali siano le reali difficoltà dei diversi settore, così da definire una strategia non solo rapida, ma soprattutto concretamente utile al tessuto economico locale».