DNA 04/10/2019

“E’ tutta un’altra storia…”: è questo il titolo della stagione artistica 2019-2020 del Politeama presentato nel foyer del teatro a Catanzaro. Ventiquattro spettacoli in cartellone per quella che è l’edizione numero diciotto i cui dettagli sono stati illustrati dai vertici della Fondazione Politeama, il sovrintendente Gianvito Casadonte e il direttore generale Aldo Costa, affiancati dal vicepresidente Nuccio Marullo, i direttori artistici d’area Antonietta Santacroce e Giovanna Massara, il componente del consiglio d’amministrazione Alcide Lodari. A portare i saluti del sindaco e presidente della Fondazione, Sergio Abramo, sono stati il Presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, e l’assessore allo spettacolo e al turismo, Alessandra Lobello. 

La stagione si aprirà il 20 ottobre con la lirica: “Cavalleria rusticana” e “I Pagliacci”, una produzione targata Fondazione Politeama. Si proseguirà con diversi altri spettacoli di prosa, danza, musica ed eventi tra cui gli attesi incontri con Luca Zingaretti e Carlo Verdone inseriti nell’ambito della rassegna “Musica&Cinema”. Il cartellone è arricchito, inoltre, dalla stagione sinfonica promossa in collaborazione con l’Istituto “Tchaikovsky”, rappresentato per l’occasione dal direttore Pierfrancesco Pullia, e l’Orchestra filarmonica della Calabria. 

Il management del Politeama ha confermato che anche quest’anno proseguirà l’impegno sul fronte della formazione e delle masterclass promosse in ambito teatrale, con il maestro Mauro Avogadro, e musicale con i corsi del Conservatorio e il coro di voci bianche. L’obiettivo è quello di aprire il teatro a fasce di pubblico sempre più variegate anche grazie ad una politica di abbonamenti dal costo accessibile e al di sotto della media nazionale: un posto in poltronissima costerà poco più di 19 euro.