DNA 14/12/2018

Il mondo dell’hotellerie calabrese a confronto con i direttori d’albergo associati che si sono riuniti all’Hotel Village La Principessa, in occasione dell’assemblea regionale elettiva alle cariche dell’ADA Calabria per il prossimo quadriennio2019/2022. L’evento vitale e significativo dell’associazione regionale, che in ambito nazionale raggruppa oltre 1.000 soci, è stato proficuo per una concertazione sulla figura professionale turistica del direttore d’albergo, che è un manager aziendale all’interno dell’eccellente offerta alberghiera italiana e ha un ruolo fondamentale nel industria turistica del nostro Paese. 

Dall’assemblea si rileva un rilancio nell’azione dell’associazione calabrese, con la ferma intenzione del presidente regionale Saverio Campolongo, candidato alla carica di Probiviro nazionaledella nuova Giunta esecutiva, di continuare a dare il proprio contributo in ambito nazionale, al fine di proseguire la pianificazione già intrapresa e avviare un processo virtuoso per la risoluzione di alcuni problemi che affliggono il settore turistico calabrese.

I direttori d’albergo, avviati i lavori, votano all’unanimità dell’assemblea il nuovo direttivo regionale con il rinnovo degli organi ADA eleggendo Francesco Gentile presidente, Maurizio Reale vice presidente, Carmelo Fruci tesoriere, Francesco Multari revisore dei conti e Marco Borgese segretario.

“Il presidente uscente Saverio Campolongo ha ringraziato tutti i soci per la collaborazione prestata in questi anni difficili di presidenza, costellati da una profonda crisi di valori umani e sociali, che ha visto l’Ada Calabria protagonista in vari vertici istituzionali, augurando al nuovo direttivo regionale di continuare a fare sempre meglio e di poter svolgere quel ruolo importante all’interno delle Istituzioni e nel contesto sociale e turistico nazionale e regionale”.

Il neo eletto presidente, Francesco Gentile, ha espresso viva soddisfazione per l’incarico ottenuto all’unanimità da tutti i soci presenti, in una delle associazioni più prestigiose del settore turistico ed è consapevole a nome degli altri soci eletti, del compito difficile che attende il nuovo Comitato direttivo regionale, che è pronto a collaborare con la nuova Giunta esecutiva nazionale che sarà eletta per il prossimo quadriennio. Si è soffermato principalmente sulle attività già svolte dal precedente direttivo presieduto da Campolongo, che ha dato il giusto risalto all’associazione, collocandola con professionalità e competenza nel panorama nazionale. Il nuovo direttivo programmerà dei progetti finalizzati a dare ulteriore risalto all’azione dell’associazione e si punterà ad accrescere la visibilità rispondendo alle esigenze degli attuali soci e per avviare anche un cambio generazionale. Il presidente Gentile, in maniera accorata, evidenzia inoltre il momento difficile che il Paese sta attraversando, che è tangibile all’interno di tutte le associazioni e chiede uno sforzo corale da parte di tutti i soci per continuare a portare avanti gli scopi dell’associazione in Italia e nelle regioni.

Questo importante incontro è servito per un confronto di idee progettuali per rilanciare e ottimizzare il sistema turistico calabrese, con l’intento di dare il giusto risalto alla figura professionale turistica del direttore d’albergo.