La Regione Calabria celebra al Liceo Galluppi di Catanzaro la giornata mondiale dell’Unesco per la filosofia


“Amica Sofia”, l’Associazione di promozione sociale che ha per oggetto la filosofia con i bambini e i ragazzi, e la Regione Calabria celebrano la Giornata Mondiale proclamata dall’Unesco per la Filosofia. L’iniziativa, a partire dalle ore 10.30 di giovedì prossimo 16 novembre, si terrà al Liceo Classico Galluppi di Catanzaro, che da diversi anni ha avviato un progetto curricolare, poi diventato alternanza scuola/lavoro con Amica Sofia, curato dal professore Massimo Iiritano con la collaborazione di Luna Renda e Chiara Milano. Un percorso originale con il quale i giovani studenti liceali di filosofia hanno accompagnato i bambini delle scuole primarie come tutor nei laboratori di filosofia dialogica condotti presso le scuole primarie dell’IC Sabatini di Borgia e dell’IC Pasoli-Aldisio di Catanzaro. Il percorso è stato già in parte documentato sulla rivista “Amica Sofia Magazine” e verrà avviato per il corrente anno scolastico proprio in occasione della Giornata Mondiale della Filosofia. Insieme a loro, gli alunni del Liceo De Nobili di Catanzaro, accompagnati dal professore Roberto Chiarella e del Liceo Siciliani, accompagnati dalla professoressa Raimonda Bruno. Ospiti speciali, infine, gli alunni della classe VC dell’Istituto Petrucci di Catanzaro Lido, alunni del professore Iiritano, il quale ha avviato, da quest’anno, un nuovo percorso di filosofia civile ai fini di un più consapevole “orientamento” nella società complessa in cui gli adolescenti vivono oggi le loro fragilità. Insieme a Iiritano e alla Dirigente Maria Murrone dell’IIS Petrucci-Ferraris-Maresca, apriranno i lavori la Dirigente Elena De Filippis, che da sempre ha adottato con entusiasmo e convinzione le proposte di “Amica Sofia” e l’Assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Federica Roccisano, che in più occasioni si è dimostrata sinceramente coinvolta nei percorsi di filosofia dialogica portati avanti con i bambini e i ragazzi delle scuole calabresi.